CIABATTE SENZA GLUTINE

Noto che i post che pubblico sono incentrati sui carboidrati. Ha ragione mio marito quando dice che mangio più pane ora di quando non sapevo di essere celiaca. Forse faccio così per esorcizzare la paura di una vita senza un buon pane. Forse finirò quando avrò provato tanti tipi di pane e sarò soddisfatta dei risultati. Proprio così, solo allora smetterò di cucinarlo così spesso. Nel frattempo…dovete sopportare le mie sperimentazioni. Stanca della solita ricetta ho provato quella che richiede una lunga lievitazione per l’uso del lievito madre, riportata QUI, apportando piccole modifiche . Diciamo che la ciotola del lievito era stracolma e dovevo decidermi ad utilizzarlo. Questa preparazione richiede due diverse lievitazioni, di cui una da fare in 12 ore. Questo è il pane che comincio a preparare il venerdì o il sabato sera, per poi panificare tranquillamente il giorno dopo.
Ingredienti I lievitazione
280 g Mix B della Shar
140 g Glutafin Select
80 g Farina Coop (la ricetta prevede la farina Farmo)
350 g di lievito madre senza glutine
420 ml acqua tiepida
Mettere tutte le farine e il lievito dentro una ciotola capiente e mescolare con un cucchiaio di legno aggiungendo pian piano l’acqua. Non importa che l’impasto sia liscio o presenti grumi. Lasciare riposare per 12 ore.
Ingredienti II lievitazione
20 g Glutafin select
20 g Mix B della Shar
90-100 ml acqua
18 g sale
8 g miele
Pizzicare con pollice e indice la superficie dell’impasto lievitato in modo da far entrare in modo dolce l’acqua, il miele e il sale. Aggiungere la farina. Mescolare e lasciare riposare per 30 minuti.
Si ottiene un impasto molto appiccicoso che riuscirete a manovrare aiutandovi con una spatola e con l’ausilio di due fogli di carta da forno, con molta farina sopra, su cui adagerete l’impasto. Dare la forma al pane e lasciare lievitare per un’altra ora. Realizzare dei tagli sulla superficie delle ciabatte e prima di infornarle bagnare la superficie con dell’acqua. Nel frattempo accendere il forno al massimo e, una volta raggiunta la temperatura di circa 250 °, riscaldare per mezz’ora circa la pietra refrattaria.  Adagiare il pane con la carta da forno sulla pietra refrattaria e cuocerlo nel ripiano più basso del forno  a 250° per i primi 10 minuti. Successivamente scendere la temperatura a 200° e far cuocere per circa 35 minuti. Far raffreddare per circa un’ora e buon appetito!

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *